Opinione

Il film in sé è abbastanza semplice, ma io probabilmente sono di parte perché adoro Jean Reno a prescindere da quale personaggio gli facciano interpretare. Questo titolo comunque ci racconta una storia di dovere e sacrificio, e ci porta tra le caotiche ma seducenti strade del cuore giapponese.

Wasabi

- Advertisement -

La Storia di Wasabi

Seguiamo le vicende di un commissario di polizia alquanto stacanovista e violento: Hubert Fiorentini, originario della Francia e con uno spiccato senso del dovere che lo porta a disprezzare quasi tutte le persone che lo circondano. A seguito della cattura di una banda di travestiti, si ritrova a dover chiedere scusa al figlio del prefetto, il quale è rimasto coinvolto in una rissa scatenata dallo stesso commissario: tuttavia anche questo gesto sembra non andare a buon fine ed il suo stesso capo, “Lo Squalo”, lo obbliga a prendersi una lunga vacanza.

Hubert decide quindi di invitare a cena Sofia, una donna con la quale ha da tempo una relazione traballante, in primis a causa di una vecchia ferita d’amore causata da Miko, una donna a servizio dello spionaggio giapponese conosciuta dal commissario ai tempi della Guerra Fredda. Miko è stata la prima ed unica donna che Hubert abbia mai amato in tutta la sua vita ed un giorno è scomparsa nel nulla, senza neppure dare una spiegazione; sono trascorsi vent’anni e il commissario ancora si tormenta, incapace di cominciare nuove relazioni.

Il nostro protagonista si ritrova costretto a mettersi in viaggio nel momento in cui riceve una chiamato da un avvocato giapponese, Ishibashi, il quale lo informa che Miko è morta e che lo ha designato come unico erede, motivo per cui è convocato in Giappone per la lettura del testamento. Qui Hubert scoprirà di avere una figlia, Yumi, alla quale la madre ha lasciato 200 milioni di dollari; la giovane è completamente ignara dell’entità dell’eredità materna ed inizialmente ignora anche il fatto che Hubert sia suo padre.

Personaggi principali:

Hubert Fiorentini: un commissario legato al proprio mestiere e ad un unico dolore che si trascina da diversi anni, l’amore finito tragicamente con Miko. Dopo vent’anni scopre finalmente cosa spinse la donna ad allontanarsi e di avere una figlia, la giovane e tenera Yumi.

Yumi: figlia di Miko e Hubert, una giovane ragazza giapponese. La madre le ha sempre detto poco e niente del padre, motivo per cui lo odia profondamente.

Informazioni:

Regista: Gerard Krawczyk

Data di Uscita: 2001

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

LE Nostre guideShhhh è un segreto!
Non perderti nemmeno una delle nostre guide!

Red Dead Redemption 2 – Guida ai misteri – La casa dell’Alchimista.

A Tumbleweed giace la rovina della casa di un Ex-alchimista. In Red Dead Redemption 2 ci molti misteri e segreti nei quali...

Destiny 2 – Come funzionano gli Engrammi Ombrosi

Con la Stagione degli Arrivi sono stati introdotti gli Engrammi Ombrosi, ma come funzionano? Gli Engrammi Ombrosi sono una nuova tipologia di...

Destiny Lore – Guida Completa – L’urlo.

La disperazione raggiunse le tre sorelle. NO. Savathun! Xivu Arath! Sorelle mie. Siamo state tradite. Non vivremo mai in eterno. La nostra forza distrugge...

Destiny Lore – guida Completa – Fuoco senza benzina.

Le tre ormai divise proseguono le loro vite basate sulla guerra. Ho ucciso mia sorella oggi. Lei è venuta su queste stelle per...