Opinione

Una storia commoventissima, un amore troncato dal tempo e una grande avventura che mette insieme un gruppo improbabile di personaggi.

Up

- Advertisement -

La Storia di Up

La nostra storia inizia nel 1939 e segue le vicende di un bambino intraprendente che si chiama Carl Fredricksen e sogna di vivere grandi avventure in giro per il mondo, come il suo idolo indiscusso, il celebre esploratore Charles Muntz, che si muove per tutto il globo accompagnato dai suoi fedeli cani alla ricerca di nuovi animali rari. Una sera, mentre gioca con il suo palloncino blu in una casa abbandonata, conosce una dolcissima bambina di nome Ellie, che come lui sogna grandi avventure ed in particolare di andare in Sud America, nei pressi delle Cascate Paradiso dove Muntz sosteneva di aver rinvenuto lo scheletro di un uccello enorme, che in seguito si era rivelato essere un falso. La piccola fa giurare a Carl di portarcela un giorno ed i due diventano inseparabili.

Il film prosegue mostrandoci come i due costruiscano la propria vita assieme, sposandosi e trasferendosi nella vecchia casa dove giocavano da bambini. I due provano ad avere un figlio ma Ellie ha un aborto, scoprendo quindi la propria sterilità e Carl decide quindi di mettere via dei risparmi e partire per il Sud America come promesso: tuttavia la quotidianità li mette alla prova e continuano a rimandarlo, fino a che i due sono anziani ed in pensione. Carl finalmente riesce a comprare i biglietti, ma nel momento in cui li consegna ad Ellie, lei muore.

Personaggi principali:

Carl Fredricksen: il protagonista del film; un uomo anziano di 78 alquanto scorbutico e di mal umore.

Russell: il secondo personaggio principale; un bambino di 8 anni molto coraggioso e buono, deciso a prendere l’ultimo distintivo.

Charles F. Muntz: il principale antagonista del film; si rivela in realtà un uomo crudele e ormai completamente ossessionato dall’idea di catturare lo struzzo.

Dug: un cane di razza golden retriever che aiuta i protagonisti; ha un collare che gli consente di parlare.

Kevin: uno struzzo molto raro e grosso, sul quale il celebre Muntz è deciso a mettere le mani.

Ellie: la moglie di Carl; una donna buona e amante dell’avventura come il marito.

Informazioni:

Regista: Pete Docter, Bob Peterson

Data di uscita: 2009

Articolo PrecedenteInside Out
Articolo SuccessivoLa principessa e il ranocchio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

LE Nostre guideShhhh è un segreto!
Non perderti nemmeno una delle nostre guide!

Dragon Quest 1 NES: Pt.5 Silver Harp e Haukness

Rallegratevi perchè la parte pallosa è finita, ormai l’incubo iniziale che vi costringeva a stare fermi nella zona iniziale e farmare per ora è solo un ricordo.da adesso in poi possiamo andare molto più spediti, non volgio dire che il gioco è sulla via della conclusione ma almeno in lontananza possiamo vedere il traguardo.(Moooooolto in…

Pokemon Verde Foglia: (monoerba) Pt.6 Fucsiapoli

Una volta superato il primo Snorlax, la strada è libera, possiamo proseguire verso sud.Avrete il vostro bel da fare, il percorso è un labirinto circondato da staccionate che conducono inevitabilmente verso una marea di allentori.(Beh sempre un buon modo per fare esperienza, non buttiamo via niente)Dopo il percorso pieno di allenatori, indovinate un po?Un’altro percorso…

Dragon Quest 1 NES: Pt.6 Cantlin

Siamo a buon punto ormai, stiamo andando a salvare l’adorata pricipessa Gwaelin.La povera fanciulla era stata rapita e imprigionata nel covo del drago ma ora è ormai al sicuro.Ci facciamo il tragitto verso il castello con la ragazza in braccio.Una volta arrivati, veniamo accolti dai festeggiamenti e dalla gioia del Re.Colpo di scena, la ragazza…

Pokemon Verde Foglia: (monoerba) Pt7 Isola Cannella

Stavamo per iniziare la pista ciclabile.Visto che partiamo da Fucsiapoli sarà tutto in salita.Questo vuol dire che andremo lenti ma non lenti e basta, lenti come uno Snorlax che cerca di alzarsi dopo il pranzo di Natale.La pista è piena di biker, come sempre cerchiamo di afforntarli tutti per farmare un pò, la battaglia che…