Opinione

Dopo le diverse avventure nel Mondo Emerso, la Troisi ha deciso di regalarci una nuova saga, più vicina alla nostra realtà, senza comunque rinunciare alla magia e all'intramontabile fascino dei draghi.

La Ragazza Drago: L’eredità di Thuban

- Advertisement -

La Storia dell’Eredità di Thuban

Sofia è un’orfana tredicenne con ricci capelli rossi, occhi verdi ed un insolito neo azzurrino in mezzo alla fronte. Da sempre vive in un orfanotrofio di Roma, in cui passa le sue giornate in maniera monotona ed emarginata dai compagni. A causa di ciò Sofia non crede in sè stessa ed ha sviluppato una serie di fobie (tra cui quella del vuoto e dell’altezza) e di complessità emotive c e la portano spesso ad autodenigrarsi. Il suo destino tuttavia cambia quando il professor Georg Schlafen, un simpatico ed eccentrico antropologo che veste sempre con abiti dell’Ottocento, decide di adottarla. Schlafen è in parte di origine tedesca, ma abita in una villa isolata e circondata dalla vegetazione nei pressi del Lago di Albano insieme al fidato maggiordomo Thomas e sostiene di aver voluto adottare proprio Sofia perché in passato aveva conosciuto i suoi genitori. Inizialmente Sofia è molto contenta di questo trasferimento e prende subito a benvolere il professore che, nonostante sia un uomo per certi versi strano, sembra volerle davvero bene, ma dopo qualche giorno Sofia si rende conto che il professore non la lascia mai uscire da sola, specialmente dopo che sul giornale appare la notizia di un attacco vandalico all’ex orfanotrofio della ragazzina. Una sera Sofia e il suo tutore si recano al circo e fanno la conoscenza di Lidja, una bella ragazzina dell’età di Sofia che lavora come acrobata nel circo. Oltre ad essere particolarmente carina e sicura di sè, Lidja ha pure uno strano neo rosa al centro della fronte, molto simile a quello di Sofia. Il professore sembra entusiasta di Lidja e, con la scusa che Sofia ha bisogno di un’amica, la invita spesso alla villa, generando così un po’ di gelosia in Sofia la quale, al contrario, si sente abbastanza infastidita dalla sicurezza e dal carattere carismatico di Lidja, anche perché quest’ultima, a differenza di lei, non soffre affatto di vertigini essendo un’abilissima trapezista. Una notte Sofia esce di nascosto dalla villa per recarsi sulla riva del lago, ma qui viene attaccata da una strana creatura con il corpo di un ragazzino paffuto, ali di metallo ed occhi rossi (un Assoggettato). Nel tentativo di salvarsi, Sofia fa magicamente ed involontariamente apparire dal nulla piante e liane che bloccano la creatura, ma, solo quando rimette piede nella villa, il mostro non può più raggiungerla a causa di una magica barriera protettiva invisibile ad occhio umano attivata dal professore. Ora Schlafen deve necessariamente spiegare a Sofia il motivo di quell’attacco e perché l’abbia adottata. Migliaia di anni prima la Terra era abitata dai draghi che, insieme agli umani, avevano come obiettivo quello di proteggere l’Albero del Mondo, un arbusto millenario in grado di generare frutti magici e di preservare la pace e l’equilibrio naturale nel mondo. Non tutti però erano d’accordo con questo concetto di pace: le viverne, capeggiate da Nidhoggr, la più grande e feroce viverna, iniziarono infatti a minacciare l’albero, sino a che non scoppiò una guerra che vide impegnati draghi e viverne. Alla fine la vittoria fu dei draghi, anche se ad un caro prezzo: la loro totale estinzione. Il combattimento finale, in particolare, vide Nidhoggr scontrarsi con Thuban, il più forte tra tutti i draghi e capo dei cinque Draghi Guardiani che dovevano proteggere l’Albero del Mondo.

Personaggi principali:

Sofia: ragazzina di 13 anni, insicura e sognatrice, che vive in un orfanotrofio a Roma prima di essere adottata dal professor Schlafen che per lei sarà come un padre. Ha i capelli ricci e rossi, due grandi occhi verdi e svariate lentiggini attorno al naso. Anche se è molto timida ed insicura, riesce nel corso della storia a scoprire il coraggio che alberga dentro di lei. Fin dal primo capitolo si dimostra la protagonista della storia. Ha una grande passione per i libri fantasy ed horror. Dentro di lei risiede lo spirito di Thuban, il capo dei Draghi Guardiani e l’ultimo a morire tra i suoi compagni. Grazie a Thuban Sofia ha il potere della vita: può far crescere liane e piante che usa per immobilizzare gli avversari, o per attaccare ed è inoltre in grado di percepire meglio di Lidja il potere della gemma che crea la barriera protettiva attorno alla casa del professore. Quando evoca i suoi poteri, il suo neo diventa una gemma verde.

Lidja: ragazzina di 13 anni e fin dall’inizio sembra non avere problemi, nonostante la paura, ad accettare la missione di Draconiana. È descritta come molto carina, atletica, con lunghi capelli corvini ed occhi scuri. Quanto a coraggio e carisma è il completo opposto di Sofia. Anche lei come Sofia è orfana, ma viene trovata per caso da Schlafen, in quanto non vive in orfanotrofio ma presso il circo natio dove lavora come trapezista. Dentro di lei risiede lo spirito di Rastaban, il migliore amico di Thuban. Lidja ha il potere della telepatia e della telecinesi (anche se per combattere usa solo la seconda): può infatti sollevare gli oggetti con il pensiero e, in caso di necessità, lanciarli contro i nemici. Quando si trasforma, il colore della sua gemma è rosa magenta.

Il professore Schlafen: È un eccentrico professore di antropologia di origini tedesche trasferitosi a Roma per adottare Sofia in memoria, dice lui, di una promessa fatta al padre di quest’ultima. Si veste sempre come un uomo dell’Ottocento ed abita in un’isolata e suggestiva villa vicino al Lago d’Albano. In verità è la reincarnazione di un’antica casta di sacerdoti di Draconia, risvegliatosi per ritrovare tutti i Draconiani è farli riunire allo scopo di trovare i frutti dell’Albero del Mondo. Anche se l’ha dovuta adottare per dovere, ormai il professore si è davvero affezionato a Sofia come ad una figlia.

Informazioni:

Autore: Licia Troisi

Data di pubblicazione: 15 aprile 2008

Titoli correlati: La Ragazza Drago: L’Albero di Idhunn, La Ragazza Drago: La clessidra di Aldibah, La Ragazza Drago: I Gemelli di Kuma e La Ragazza Drago: L’Ultima Battaglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

LE Nostre guideShhhh è un segreto!
Non perderti nemmeno una delle nostre guide!

Destiny 2- Guida al Dungeon della Profezia.

Con la Stagione degli Arrivi è stato aggiunto anche il Dungeon della Profezia. Andiamo a vedere come affrontarlo di tutto punto. Con...

Animal Crossing New Horizons: un altro trucco per riconoscere i quadri falsi!

Molto spesso tanti giocatori di Animal Crossing New Horizons scambiano tra loro le opere d'arte. Ecco un trucchetto per non venire...

Destiny 2: Come ottenere le ricompense di Twitch Prime.

Twitch attualmente offre anche delle ricompense in-game per Destiny 2 nelle sue offerte prime. Destiny 2 è diventato uno dei giochi principali...

Red Dead Redemption 2 – guida ai Misteri – Il Cadavere dello Schiavo Elijah

Durante le vostre disavventure potrete incontrare il corpo di uno schiavo... ecco la sua storia. Come ben saprete Red Dead Redemption 2...