Recensione: RAIJU TOURNAMENT EDITION Controller PS4

Un controller Premium, e si vede

Il controller Raju Tournament Edition è decisamente un buon controller. Finemente sintonizzato, costoso e preciso, è un joistick  progettato per funzionare. Questo controller è alla portata di tutti ma mira più a quei giocatori mirati sul campo Esports.

La più ovvia differenza così a colpo d’occhio è la forma. Decisamente più grande, eppure è un piacere da tenere, specialmente per coloro che preferiscono le dimensioni più ingombranti del controller Xbox One di Microsoft. Con varie piccole modifiche che lo rendono ancora più piacevole come dei grip sulle alette oppure i tasti L2/R2 più inclinati verso l’alto ai bordi. Il Raju Tournament è un prodotto premium, ed ogni volta che lo usi non puoi non farci caso.  I due stick sono lisci e reattivi. Questo Controller inoltre presenta 4 tasti in più due sul sopra del Joistick e due dietro. A differenza dei suoi predecessori, il nuovo Raiju ha funzionalità wireless, ma ciò non vale per le cuffie. Insomma niente cuffie wireless. Esclusi i Grip dei due tasti aggiuntivi sopra il controller è una favola, e gli stessi due tasti con poco Grip non danno fastidio durante il Gameplay.

Funzioni

Siccome il Raju è principalmente un controller per giochi di genere Sparatutto o di combattimento, come sopra citato, presenta quattro tasti in più programmabili.Per quanto possano sembrare umili, questi pulsanti sono l’arma segreta di questo prodotto. Infatti potrete inserire l’input di qualsiasi tasto voi vogliate e sono messi in modo “strategico” senza dover andare a cercarli nel momento del bisogno. Gli utenti infatti non avranno bisogno di staccare le dita dalle levette per premere i tasti aumentando così il tempo di risposta. Inoltre presenta una storia simile ad “Hair Trigger Mode” dunque i due interruttori bloccano L2 e R2 in modo da non dover premere tanto per ottenere una risposta.

 

Impostare i comandi dei tasti aggiuntivi non è affatto difficile, l’app di supporto infatti tramite una facile e semplice schermata ci aiuta a navigare e cambiare le cose. Insomma il Raju presenta un kit di versatilità ottima e, soprattutto semplice.

Performance

 

La qualità del Raju Tournament non è solo su carta ma la si vede anche durante il Gameplay. È pronto a rispondere al minimo input e quei pulsanti extra offrono davvero un vantaggio di un secondo in più rispetto agli altri giocatori. Invece di dover raggiungere X, O, Δ o ⃞, tutto ciò che serve può essere impostato immediatamente vicino alle dita considerando di averne già due sulle levette. Questo consente di rispondere alle minacce in modo leggermente più veloce. Questo ovviamente non andrà a rivoluzionare il modo di giocare del utente ma di certo migliorerà la velocità dei comandi.  La differenza che può creare questo Controller passa dal lanciarsi immediatamente sotto copertura in uno scontro a fuoco a diventare un colabrodo. Questo vale anche per  l’ “Hair Trigger Mode” anche se in misura meno evidente. I giocatori professionisti lo apprezzeranno sicuramente nello stesso modo in cui apprezzeranno la facilità di programmare nuovi layout tramite l’app companion.

La più grande debolezza del Raju sta però nel suo stesso punto di forza. I due tasti posteriori sono molto grossi, e visto dove sono posizionati potrebbero essere premuti accidentalmente. Ovviamente dopo un paio di prove ci si abitua.

Questo è un controller disegnato principalmente per i giochi competitivi piuttosto che per titoli single player. Certo li può giocare ma spendere tutti questi soldi per un controller cosi mirato per usarlo in tutt’altro modo non avrebbe un grande senso. Sopratutto considerando che lo stesso Dualshock 4 è già di per se fantastico.

Concludendo

Se sei un giocatore competitivo di giochi come Overwatch, Apex Legends o Fortnite potrebbe essere il Controller di cui hai bisogno.

inoltre c’è anche da dire, che questo joistick targato Razer è anche meglio del Raju Ultimate, il cuginetto più costoso. Nonostante manchino gli Stick intercambiabili e gli effetti cromatici, è essenzialmente lo stesso prodotto per meno prezzo. Insomma potete rinunciare alle lucine? Allora vi basta questo.

Per chi invece cerca un nuovo pad ma non prestazioni in più, o semplicemente non è un giocatore competitivo questo Controller non è sicuramente il più adatto dato anche il suo costo.

Per saperne di più o per acquistarlo visita il sito ufficiale di Razer.

 

 

- Advertisement - link canale youtube
Advertismentspot_imgspot_img

Articoli consigliati

PlayStation Now: in arrivo 4 nuovi titoli per il mese di novembre

Il PlayStation Now è un servizio creato da Sony che permette agli...

The Sims 4 svela il Game Pack Lupi Mannari

EA e Maxis hanno rivelato l’attesissimo The Sims 4...

Sonic Frontiers: contenuti gratuiti se ci si iscrive alla newsletter

Sonic Frontiers è qui! Finalmente l’attesa per rivedere in...

Amnesia The Bunker: ecco l’annuncio ufficiale!

Amnesia The Bunker è il titolo del nuovo capitolo...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui