Magic: The Gathering, bannate e rimosse dal sito ufficiale diverse carte

-

TI SEI PERSO IL NOSTRO ULTIMO VIDEO?

Wizards of The Coast ha annunciato la rimozione dal Gatherer di Magic: The Gathering di alcune carte razziste, nonchè il ban delle stesse da qualsiasi torneo sanzionato.

 

Wizards of The Coast ha annunciato di aver rimosso in via definitiva dal Gatherer (il database ufficiale) di Magic: The Gathering le immagini di alcune carte che avrebbero una certa connotazione razzista. Naturalmente la scelta è figlia della ondata di sensibilizzazione scatenatasi con le proteste del movimento Black lives Matters. Inoltre, di recente alcuni articoli hanno accusato apertamente il produttore americano del gioco di carte più famoso al mondo di avere pochissimi artisti e membri del team di etnia afro americana.

Quelle che vedete qui sopra sono le carte sulle quali è caduta la scure della Wizards: i motivi sono i più disparati, dalla semplice raffigurazione del Ku Klux Klan a diverse carte che bersagliavano “creature nere” con un titolo della carta stessa quantomeno fraintendibile (“cleanse” è traducibile con qualcosa come pulizia o epurazione).

Al momento quindi queste 7 carte se cercate nel database Wizards sono sì rintracciabili, ma censurate del loro artwork originale. Al posto dell’immagine stessa vi è la scritta: “Abbiamo rimosso questa immagine dal nostro database a causa della sua illustrazione razzista, il testo, o la combinazione delle due cose. Il razzismo in ogni sua forma è inaccettabile, e non ha spazio nel nostro gioco, né altrove.” Inoltre, questione ben meno rilevante, le suddette carte sono bannate da qualsiasi torneo competitivo ufficiale Wizards…tuttavia, nessuna di queste carte era anche solo vagamente competitiva quindi questo provvedimento è, se posso esprimere un parere personale, più una facile mossa di marketing che altro.

Presa di posizione invece sicuramente più forte quella di censurare alcune immagini dal database ufficiale del gioco di carte più popolare al mondo. La lotta al razzismo continua, sotto tante e diverse forme!

- Advertisement -

Ricordati di passare a trovarci nella nostra community TELEGRAM e sul nostro canale YOUTUBE promosso da Top Games, non perderti nemmeno una notizia e diventa un nostro sostenitore, basta un like e un’iscrizione al CANALE!

SEGUICI SU TWITCH!

Sempre con i nostri lettori!

Ricordati di passare a trovarci nella nostra community TELEGRAM e sul nostro canale YOUTUBE promosso da Top Games, non perderti nemmeno una notizia e diventa un nostro sostenitore, basta un like e un’iscrizione al CANALE!

Sponsored By

Ollo Store - F1

Ultimi post

Final Fantasy VII Remake Intergrade: Disponibile ora

Oggi SQUARE ENIX Ltd. invita i giocatori a scoprire la città di Midgar come mai prima d’ora con FINAL FANTASY VII REMAKE INTERGRADE, la

League of Legends: Wild Rift, l’arrivo di Akshan e l’inizio della Stagione 3, tutti i dettagli sull’enorme patch 2.4

League of Legends: Wild Rift si è aggiornato con la tanto attesa patch 2.4, tra nuovi campioni, il ritorno del Wild Pass e molto altro L'articolo League of Legends: Wild Rift, l’arrivo di Akshan e l’inizio della Stagione 3, tutti i dettagli sull’enorme patch 2.4 proviene da Videogiochi - BadTaste.it.

Bob Odenkirk è collassato sul set

Bob Odenkirk ha avuto un malore non precisato ed è stato urgentemente trasportato in ospedale. A dare la notizia è stato TMZ che ha riferito che l’attore si trovava in New Mexico quando è collassato e non è noto se fosse cosciente quando i paramedici lo hanno portato via. Com’è noto, Bob Odenkirk (58 anni)…

DEANDRÉ#DEANDRÉ Storia di un impiegato: a Venezia un docufilm sul concept album

DEANDRÉ#DEANDRÉ Storia di un impiegato è il docufilm per la regia di Roberta Lena che parteciperà fuori concorso alla 78esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica che si terrà a Venezia dal primo all’11 settembre prossimi (puoi visitare il sito del Festival cliccando qui). Ecco di seguito il trailer. Storia di un impiegato è stato uno dei tanti concept – album…

Paint The Town Red – Recensione

Paint the Town Red è un caotico picchiaduro alquanto cubico, sviluppato da South East Games. La compagnia in questione è un gruppo indie situato in Australia e formato da ben 2 persone: il programmatore Matthew Carr e suo cugino, nonché artista, Shane Carr. Per questo titolo possiamo trovare anche il vincitore dei BAFTA Awards Jeff…

categorie popolari

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

LE Nostre guideShhhh è un segreto!
Non perderti nemmeno una delle nostre guide!

Red Dead Redemption 2 – Guida ai misteri – La casa dell’Alchimista.

A Tumbleweed giace la rovina della casa di un Ex-alchimista. In Red Dead Redemption 2 ci molti misteri e segreti nei quali...

Destiny 2 – Come funzionano gli Engrammi Ombrosi

Con la Stagione degli Arrivi sono stati introdotti gli Engrammi Ombrosi, ma come funzionano? Gli Engrammi Ombrosi sono una nuova tipologia di...

Destiny Lore – Guida Completa – L’urlo.

La disperazione raggiunse le tre sorelle. NO. Savathun! Xivu Arath! Sorelle mie. Siamo state tradite. Non vivremo mai in eterno. La nostra forza distrugge...

Destiny Lore – guida Completa – Fuoco senza benzina.

Le tre ormai divise proseguono le loro vite basate sulla guerra. Ho ucciso mia sorella oggi. Lei è venuta su queste stelle per...