Se trovi uno di questi vecchi dollari sei ricco: ecco quale

Sapete che ci sono delle banconote di vecchi dollari che ad oggi possono valere davvero una grandissima fortuna? Beh, a questo punto non vi resta che movimentarvi e andare a rovistare all’interno dei vecchi cassetti o bauli tentando un colpo di fortuna e sperando di possedere un vecchio pezzo da collezione.

Si, ci sono degli esemplari che i più appassionati e i numismatici sarebbe in grado di pagare davvero fior di quattrini. In questo articolo di oggi andremo, quindi, a vedere quali sono i soldi di molti anni fa che ad acquistano un bellissimo valore che può anche arrivare a migliaia di euro, seppur non si tratta di soldi che sono circolati in Italia dato che stiamo parlando di dollari.

Esistono così tanti dollari che sono stati coniati anni e anni fa, che ormai oggi non sono più in circolazione ma che comunque valgono davvero tantissimo, che sarebbe addirittura impossibile poterli elencarli tutti. I numismatici, in particolar modo, amano moltissimo il dollaro che rappresenta il passato e il presente degli Stati Uniti d’America.

Ad esempio ci sono varie monete che sono state coniate nel dopoguerra o anche addirittura più antiche che sono molto apprezzate dai collezionisti ed, esattamente come sempre, migliore sarà la loro condizione e allora sicuramente più alto sarà il costo che potremmo attribuirgli. Basta pensare che una semplice banconota di soli 5 dollari, della Clinton Bank datato 1839, ad oggi viene venduto sul web ad una cifra che supera i 75 euro, ma può bastare anche una sola moneta da 1 dollaro per poter guadagnare 50 euro.

Trova questi vecchi dollari: ecco quanto potete guadagnare

Tutte le monete in dollari che sono state coniate dalla fine dell’800 in poi, valgono esattamente tanto quanto il loro valore nominale e infatti, la legge degli USA, prevede che tutte le banconote vengono accettate per qualsiasi pagamento, anche quelle per quelle che effettivamente sono state stampate diversi anni fa.

La cosa più interessante è che anche i dollari hanno le loro monete molto meno comuni o magari caratterizzate da qualche difetto oppure errore di conio e si tratta di quelle che, per qualche ragione, sono ritenute speciali e non sono maltrattate per cui, al giorno d’oggi, possono assumere un valore decisamente alto. Per fare un esempio ci sono i 20 dollari del 1969 che ancora adesso sono parecchio utilizzati, ma possono comunque valere perfino il doppio se si trovano in stato Fior di Conio.