Come sapete No Man Sky ha avuto un lancio difficile come tutti sappiamo ed ora Sean Murray ha deciso di condividere la sua esperienza

No man Sky ha avuto sicuramente uno dei lanci più difficili che è oltretutto durato per molto tempo, in cui i giocatori hanno condiviso il loro disappunto per la mancanza di contenuti all’uscita del gioco. Durante quest’anno, Hello Games ha costantemente rilasciato aggiornamenti che hanno riempito No Man Sky di contenuti tra i quali contenuti multiplayer, costruzione di basi, oltre a mercantili da comandare. In altre parole, Sean Murray ha saputo “salvare la barca dalla catastrofe”.

Durante una conferenza, Murray ha dato dei consigli a case come EA e Bethesda, su come affrontare dei giochi che hanno avuto un lancio difficile come Anthem e Fallout 76:

Siamo stati per due anni senza parlare alla stampa… e siamo stati tre mesi senza parlare nemmeno con la nostra community… è stato davvero difficile. Mi sono messo così tante volte seduto al PC per scrivere il post perfetto per spiegare cosa stava succedendo ed informare tutti degli sviluppi in corso, o semplicemente la Road Map che avevamo in mente. Ma mi sono reso conto che nella situazione attuale non potevamo avere credibilità.

Ci sono stati numerosi giochi che sono usciti, hanno avuto un lancio favoloso, ed un esplosione di giocatori attivi ma sempre con dei problemi. Ho visto EA, microsoft, o Bethesda cercare di calmare la community semplicemente parlando con loro, ma che sia giusto o sbagliato, questo semplicemente non funziona. Come potete vedere ogni volta che una grossa azienda parla alla propria community per risolvere i problemi senza però venir ascoltata, prendendo sempre più critiche nonostante l’impegno.

 

Summary
Sean Murray, creatore di No man Sky consiglia a compagnie come Bethesda ed EA come affrontare i lanci difficili
Article Name
Sean Murray, creatore di No man Sky consiglia a compagnie come Bethesda ed EA come affrontare i lanci difficili
Description
Come sapete No Man Sky ha avuto un lancio difficile come tutti sappiamo ed ora Sean Murray ha deciso di condividere la sua esperienza 
Author
Publisher Name
Gaming Today
Publisher Logo

Rispondi