Recensione di Dragon Ball Z Fighter

0
422

Ho pensato: abbinare uno degli anime d’azione più iconici di tutti i tempi con uno dei migliori sviluppatori di giochi di combattimento nel settore sarà sicuramente una buona idea.

Dragon Ball FighterZ , dallo sviluppatore Arc System Works, adatta con successo il ritmo veloce ed emozionante di una lotta in stile Dragon Ball in un gioco di combattimento 2D tre su tre costruito attorno a un sistema combo per principianti e alcuni dei più belli e fedeli alla fonte cel con stili artistici ombreggiati a contornare.

Nonostante il caos visivo, le meccaniche di Dragon Ball Fighter Z sono in realtà ingannevolmente semplici e facili da imparare. Ci sono solo quattro pulsanti di attacco: leggero, medio, pesante e uno speciale pulsante di attacco tipicamente mappato su un proiettile. Non ci sono complicati comandi di input di mosse speciali, come Dragon Punch, carica o movimenti in 360. Se riesci a lanciare una palla di fuoco in Street Fighter, puoi eseguire praticamente ogni singola mossa e tecnica in Fighter Z. È fantastico, soprattutto perché devi gestire tre personaggi contemporaneamente.

L’unico punto in cui la sua semplicità va troppo oltre è che ogni personaggio ha due combo automatiche altamente dannose che puoi eseguire semplicemente schiacciando i pulsanti di attacco leggero o medio. Aggiungete a ciò la possibilità di utilizzare un attacco di homing sicuro su un blocco che può rapidamente chiudere la distanza e consentire a quelle combo automatiche di colpire al 100%, inoltre avete un sistema in cui le tattiche di bassa abilità sono molto efficaci. Un giocatore esperto probabilmente continuerà a prevalere perché un attacco tempestivo più pesante può punire quegli attacchi homing. Ma può essere complicato cronometrare quelli, specialmente se è coinvolto un ritardo, il che rende frustrante quando il tuo avversario decide di combattere a suon di spam. Ancora più importante, non è solo una lotta molto divertente.

Fighter Z è veloce, fluido e cerebrale

Ma, quando sei abbinato ad un altro giocatore con lo stesso livello di abilità, Fighter Z è veloce, fluido e cerebrale. Colpisce quel punto dolce dell’essere facile da imparare, ma anche difficile da padroneggiare, ma soprattutto, sembra Dragon Ball. C’è qualcosa di così soddisfacente, e così singolarmente Dragon Ball nel portare qualcuno in aria, scagliandolo ad alta velocità, teletrasportandosi dietro di loro, lanciandolo indietro, e poi finendo con un enorme colpo di energia.

Puoi anche acquistare Dragon Ball Fighter z su dlcompare.it dove lo troverai ad un prezzo più vantaggioso.

Il Rooster di 24 personaggi è piuttosto eccezionale. Stranezze come Ginyu guadagnano il loro posto nel roster con meccaniche uniche, come evocare singoli membri della Forza Ginyu per eseguire un attacco invece di avere un proiettile tradizionale, o la capacità di Nappa di piantare Saibamen che alla fine crescono e combattono. Arc System Works ha trovato un ottimo equilibrio tra rendere ogni personaggio abbastanza simile da renderlo facile da imparare e anche aggiungere abbastanza profondità e sfumature per dare loro la propria sensazione distintiva.

Nella campagna per giocatore singolo, la lunga storia originale di FighterZ prevede un’invasione di cloni misteriosi e l’aspetto misterioso di un nuovo personaggio in Android 21. Inizia bene, ma ha una durata di 10-12 ore dal movimento lento. Eliminare i combattenti clone più deboli tra i combattimenti importanti sembra riempire questo vuoto. Certo, sali di livello e guadagni nuove abilità, ma i loro benefici, come lievi aumenti di salute, difesa o attacchi speciali, sono appena percettibili una volta che sei in una partita reale.

Il vero motivo per cui vale la pena giocare per i fan di Dragon Ball sono le speciali conversazioni prima di una partita. L’associazione di Gotenks e Ginyu fa sì che si mettano in una situazione improvvisa di risonanza reciproca; un altra conversazione tra  Piccolo e Tien afferma su come Piccolo sia un nonno migliore di Goku; e vale la pena cercare qualsiasi scena con Yamcha a causa di quanto sia dolorosamente consapevole di essere il combattente di gran lunga più debole in Fighter Z. Canonicamente, almeno. Cercare momenti come questi è stata di gran lunga la parte migliore della modalità Storia.

Se vuoi metterti alla prova contro l’IA, l’approccio unico di FighterZ alla modalità Arcade è sicuramente la strada da percorrere. Mentre combatti attraverso squadre di combattenti a tema speciale, sei valutato dopo ogni battaglia e quel grado determina il percorso che segui: alto, medio o basso. Non c’è una vera differenza tra i percorsi al di fuori della loro difficoltà e i personaggi specifici che combatti, ma può essere estremamente difficile rimanere sul percorso alto per tutto il percorso, il che ti dà qualcosa per cui lottare mentre giochi. L’aspetto negativo è che non c’è modo di ricominciare una partita persa e, a volte, i picchi di difficoltà possono essere enormi da una partita alla successiva.

Le parti più affascinanti di FighterZ si trovano nelle lobby

Le parti più affascinanti di FighterZ si trovano nella hall, in cui il tuo avatar di chibi può comunicare con altri giocatori attraverso emote e adesivi divertenti che usano le schermate dello spettacolo. Mentre i bottini sono quasi sempre terribili, in realtà non sono poi così male. FighterZ è molto generoso con la valuta di gioco, e quando ho completato la modalità Storia, alcune serie di modalità Arcade e alcune sfide combo, avevo sbloccato un sacco di adesivi, più titoli di quanti avrei mai voluto scegliere e tutti gli avatar tranne 7, il tutto senza spendere un centesimo.

Acquista Dragon Ball Fighter z al miglior prezzo del web grazie al comparatore prezzi!

Per quanto riguarda il gioco online (nella beta, che i rappresentanti di Namco Bandai sostengono sia rappresentativa della versione finale), la mia esperienza è stata di circa il 50/50. Ci sono stati momenti in cui è stato così fluido che avrei potuto giocare contro qualcuno proprio accanto a me. Altre volte, era un esasperante ritardo festivo che di solito si concludeva con una disconnessione. È qualcosa che dobbiamo sperare che Arc System Works si stabilizzi presto.

 

Summary
Recensione di Dragon Ball Z Fighter
Article Name
Recensione di Dragon Ball Z Fighter
Description
Ho pensato: abbinare uno degli anime d'azione più iconici di tutti i tempi con uno dei migliori sviluppatori di giochi di combattimento nel settore sarà sicuramente una buona idea.
Author
Publisher Name
Gaming Today
Publisher Logo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here