PlayStation Plus, febbraio 2020 : The Sims 4, BioShock collection e Firewall Zero Hour

PlayStation Plus a febbraio 2020 si rinnova con un gioco extra: sembra infatti palese la volontà di spingere il VR con un terzo gioco (appunto per VR) affiancato ai classici due giochi mensili. Vediamo assieme quali sono!

 

BioShock Collection

BioShock Collection è, come intuibile, una raccolta unica di tutti e tre i titoli della storica saga che compongono la trilogia creata da Irrational Games. Ma c’è di più, i suddetti giochi potremo infatti goderceli abbelliti da un processo di rimasterizzazione che migliora il comparto tecnico!

Nel primo capitolo ci immergeremo (ah! l’avete capita?) nella sinistra città sommersa di Rapture, luogo ideato come rifugio per le menti più ingegnose del mondo ma diventato un incubo a base di mutazioni e pericoli, fra cui gli iconici Big Daddy e le piccole Sorelline.

Torneremo nella stessa ambientazione nel seguito, BioShock 2: varianti di nemici già incontrati dal punto di vista del gameplay e narrazione al centro dell’attenzione sono le caratteristiche principali di questo gioco.

Completamente diversa invece l’ambientazione del terzo capitolo, saremo letteralmente tra le nuvole visitando la città di Columbia in BioShock Infinite, nei panni di un uomo incaricato di trovare e portar via una misteriosa ragazza dotata di capacità particolari.

Importante far notare che la Collection include anche tutti i DLC, rendendo valido il prodotto per chi (come me, ad esempio) aveva giocato il secondo e terzo capitolo proprio grazie al playstation plus.

The Sims 4

Approdato su PlayStation 4 alla fine del 2017, diverso tempo dopo l’esordio su PC, The Sims 4 risulta leggermente castrato a causa di un’interfaccia inutilmente macchinosa rispetto all’originale, tuttavia l’esperienza rimane godibile in quanto a meccaniche e contenuti l’esperienza rimane la stessa.

Si parte creando il proprio Sim e la sua casa grazie a un editor eccelso, per poi dare il via alla sua vita sociale, nell’ambito di un finito open world diviso in quartieri.

 

Con l’interazione ambientale e sociale arriveranno i primi difetti, infatti rapporti e relazioni sono state abbastanza semplificati probabilmente data la complessità dell’intelligenza artificiale che simula il libero arbitrio dei personaggi.

Firewall Zero Hour

Eravamo ormai abituati da diversi mesi a ricevere solo 2 giochi al mese, ma la volontà di spingere il PlayStation VR ci ha portato questo mese un terzo gioco: Firewall Zero Hour si è sicuramente uno dei migliori sparatutto in realtà virtuale del momento.

Il gioco è sviluppo da un team di veri e propri eterani dell’industria videoludica, persone che possono dire di aver sviluppato saghe storiche come Call of Duty e che hanno dato vita ad uno shooter multiplayer in cui la comunicazione e la collaborazione sarà a dir poco fondamentale per la vittoria.

Una formula vincente ripresaa da Rainbow Six: Siege,i due team dovranno infatti, a turno,  attaccare e difendere trovando un particolare dispositivo e attivandolo.

Quale gioco proverete per primo? Io non vedo l’ora di tornare a Rapture, rivivere l’intera saga di Bioshock con le piccole aggiunte date dai dlc del secondo e terzo capitolo che non avevo mai avuto modo di provare. Sicuramente un mese di cui l’utenza Sony non può lamentarsi!

- Advertisement - link canale youtube
Advertismentspot_imgspot_img

Articoli consigliati

Destiny 2: tutte le novità della rotazione giornaliera (16 giugno)

Ciao guardiano! Eccoci nell’ormai costante contributo di ICrewPlay nell’indicarti tutte le novità giornaliere di...

Ultra Kaiju Monster Rancher in arrivo in occidente nel 2022

L’editore Bandai Namco e lo sviluppatore Koei Tecmo hanno...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui