Ritorna la magia

0
223

Recentemente ho scoperto una serie tv che ha riacceso il mio entusiasmo e la mia speranza per il genere dark fantasy: A Discovery of Witches. Di stampo inglese, è basata sulla trilogia della scrittrice Deborah Harkness a cui deve anche il titolo in quanto è il primo volume della saga. La storia ha luogo ad Oxford ai giorni nostri e vede come protagonisti una strega (Diana Bishop) ed un vampiro (Matthew De Clermont), i quali sorprendentemente si ritroveranno alleati (e qualcosa di più…) nella disperata ricerca del Libro della Vita, sul quale vogliono mettere le mani tutte le tre specie: streghe, vampiri e demoni.

Senza spoilerarvi ulteriormente la trama,ho voluto richiamare l’attenzione su questa serie perché sono rimasta piacevolmente colpita da diversi suoi aspetti, a tal punto da non vedere l’ora che esca la seconda stagione!

Ovviamente ho messo mano sui libri perché volevo sapere come continuasse la storia ed essere pronta per futuri confronti ed a parer mio la prima stagione (seppur con diverse modifiche) ha mantenuto lo spirito del libro e (cosa più importante) ha rispettato l’essenza dei vari protagonisti. Mi sento di consigliarvela anche come lettura, oltre a catturarci con intrighi, misteri e magie, rivela anche un gradevole retrogusto di romanzo storico (alla Ken Follet) dal tocco leggero, che non risulta pesante perché non consiste in una semplice citazione di dati e fatti, ma coinvolge perché ci aiuta a comprendere più approfonditamente gli eroi di questa vicenda (in parte perché la protagonista è una storica specializzata in alchimia e un po’ perché la maggior parte degli altri personaggi sono vampiri con almeno qualche secolo di vita alla spalle).

La trilogia è disponibile anche in lingua italiana, il che mi lascia perplessa sulla distribuzione della serie tv: al momento non si è stato nemmeno citato il nostro paese, per cui vi toccherà sorbirvela in inglese con i sottotitoli (parliamo di 8 miseri episodi, fate questo sforzo!).

(*spoiler piccino picciò*: nella seconda stagione torneranno indietro nel tempo!)

Guardando al futuro le mie preoccupazioni derivano dalle intenzioni della scrittrice, pare che per dare ulteriore materiale ai registi, abbia deciso di riprendere in mano la penna e di scrivere Spin-off. Il primo è già stato pubblicato (e tradotto), Il figlio del tempo. Tratta della vita di Markus, uno dei figli di sangue di Matthew, quando gli propone di trasformarlo per salvarlo in battaglia durante la Rivoluzione Americana. Non sono ancora riuscita a procurarmene una copia ma ho letto le recensioni in rete ed ovviamente sono spaccate in due: chi osanna il libro e chi sostiene che non sia lontanamente paragonabile agli standard della trilogia. Ho parlato di preoccupazioni, perché spesso questi “creatori di mondi” tendono a smarrire la via, a rovinare con le proprie mani il frutto del proprio lavoro…pensate alla Rowling (semper fidelis, ma da quando ha messo mano ad Animali Fanstastici, la odio come non mai), Stephenie Meyer (finito il successo di Twilight, ha cercato di riscrivere la saga invertendo i protagonisti, rendendo lui umano e lei vampira…ma seriamente, why?), Lisa J. Smith (che tra libro e serie ha ucciso The Vampire Diaries senza alcun aiuto dalla critica)…potrei andare avanti per anni…

Sicuramente son di parte….vengo da una generazione che è cresciuta guardando Sabrina Vita da Strega, Buffy l’Ammazza Vampiri, Streghe e via dicendo…e mi fa male vedere come si sia ridotto il genere fantasy, tra remake privi di senso e serie insipide…mi rendo conto che non sia semplice inventarsi qualcosa di nuovo con tutti i Giganti del passato, ma trovo che provarci sia il minimo sindacale.

A Discovery of Witches è una ventata d’aria fresca perché è una storia genuina, i protagonisti non sono perfetti (anzi), per cui nonostante il genere, ci si ritrova ad immedesimarsi nei pensieri e nei conflitti interiori dei nostri eroi…ringrazio Deborah Harkness per essere riuscita a raccontarmi qualcosa di nuovo su un mondo di cui mi ritengo esperta.

Ps: secondo i miei stalkeraggi dei vari attori su Instagram, le riprese della seconda stagione son ancora in corso, per cui avete tutto il tempo per recuperare fino ad almeno l’anno nuovo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here