Tutto quello che è successo in LEC – Playoff, Day 1

Inizia la prima fase dei nuovi playoff, con due serie che valgono l’avanzamento al turno successivo del Loser Bracket.

La struttura dei Playoff LEC

Rogue – Splyce
Game 1
Draft super ballsy dei Rogue, che decidono di investire le loro risorse in corsia inferiore per il Garen di Woolite (5/1/12) e la Yuumi di Vander (0/0/18), con Inspired su Elise (3/1/7) a tentare di portarli in vantaggio. Gli Splyce decidono di mettere Kobbe e Norskeren su Lucian e Volibear (1/3/2 e 0/6/1), ma  non trovano lo spazio per punire la fase di corsia debole degli avversari. Larssen è intanto lasciato a scalare sul suo Corki contro l’Akali di Humanoid (rispettivamente 6/1/8 e 1/4/0), mentre Finn è il più sacrificato, solo con Aatrox (8/2/7) contro il Renekton (0/5/3) di Vizicsacsi molto aiutato dal Sylas di Xerxe (3/4/1). Nel midgame inizia un dominio assoluto, con gli Splyce che trovano ucciosioni solo in risposta alle sovrestensioni dei Rogue, pressanti su tutta la mappa. Woolite è ottimo nel “consegnare” i danni di Yuumi per controllare gli obiettivi (da segnalare il suo splendido Flash per impedire a Sylas di contestare un Barone) e Finn riesce a riprendersi per mettere giù moltissimi danni. Le vipere dalla loro non hanno abbastanza coordinazione per rispondere in un vero teamfight, cedendo così il primo punto ai Rogue. 1-0 RGE.

Game 2
Cambio passo per i Rogue, che vogliono ancora stupire in corsia inferiore tirando fuori dal cappello Kog’Maw per Woolite (3/1/9), accompagnato dal Tahm Kench di Vander (1/1/10), per rispondere alla coppia Kai’Sa-Nautilus di Kobbe e Norskeren (2/3/4 e 2/5/5). Akali passa nelle mani di Larssen (6/0/6), con Humanoid che risponde con Azir (0/4/1), mentre Finn torna su Aatrox contro lo Gnar di Vizicsacsi (rispettivamente 6/3/4 e 0/2/2). Buona la partenza di Xerxe (Sylas, 3/3/3) in corsia inferiore, più veloce della Sejuani di Inspired, che però è più presente sugli obiettivi grazie ai suoi danni percentuali (chiudendo 1/2/8). Larssen è troppo bravo a mettere giù i danni della sua Akali, sia  in corsia che nel midgame, trovando moltissime uccisioni a seguito del setup dei suoi alleati – in particolare Woolite – mentre gli Splyce continuano ad essere in ritardo per trovare buoni ingaggi con Azir e Gnar, arrivando addirittura a cedere due torri top (andate in mano a Woolite e Inspired) pur di trovare qualche risorsa. Vander è ottimo coi suoi salvataggi, e l’esecuzione dei Rogue continua ad essere troppo migliore degli avversari, con una gestione dei fight perfetta che gli permette di andare a sorpresa sul match point. 2-0 RGE.

Game 3
Gli Splyce tentano di risvegliarsi, con una composizione basata sul comfort, mettendo Humanoid su Akali e Vizicsacsi su Gnar (rispettivamente 1/2/0 e 0/3/4), con Kobbe e Norskeren su Tristana e Braum (3/3/1 e 0/2/4) assistiti dal Gragas di Xerxe (1/1/1). Inizialmente però i Rogue sono ancora migliori sulla Landa, con Larssen che torna su Corki (3/1/3), capace fin da subito di aiutare il Kled di Finn e l’Olaf di Inspired in corisa superiore (rispettivamente 2/1/7 e 3/1/6), mentre in corsia inferiore Kai’Sa e Rakan per Woolite e Vander farmano indisturbati (2/1/5 e 1/2/9). Gli Splyce sono più bravi ad organizzare l’azione nelle fasi di transizione al mid game, con i danni di Humanoid, ma alla fine gli ingaggi frontali dei Rogue sono semplicemente irresistibili: testimonianza di questo è il perfetto bait intorno al Barone Nashor creato dai cinque al 25′. Serie perfetta per i Rogue, che arrivano alla seconda fase dei playoff dopo l’ultima posizione nello scorso split. 3-0, GG  RGE.

Schalke 04 – Vitality
Game 1
Partenza disastrosa dei Vitality, che nel tentativo di aprire la partita con una cheese strat all’interno della giungla avversaria finiscono per dare 3 kill alla Caitlyn  di Upset (8/0/4), da lì in poi padrone assoluto dell’incontro insieme alla Morgana di IgNar (1/2/11) contro gli Xayah e Rakan di Attila e Jactroll (1/1/0 e 0/5/2). Sul resto della mappa i tedeschi dominano fin da subito, con un’ottima intesa tra Trick (Sejuani, 3/0/9), Odoamne (Gnar, 2/1/6) e Abbedagge (Sylas, 4/1/6) a gestire la strategia da doppio Smite per Jiizuke (Karthus, 1/5/3) e Mowgli (Graves, 2/4/1), alternatisi tra midlane e giungla a seconda dell’andamento delle ondate. I Vitality non possono trovare alcuna risposta, primo punto facile per lo Schalke che gestisce benissimo l’enorme vantaggio. 1-0 S04.

Game 2
Stavolta i VIT partono più sicuri, garantendo pressione di corsia a Cabochard su Karma (1/3/10) -contro il Mordekaiser di Odoamne (7/4/4) – e ad Attila e Jactroll su Xayah e Gragas (3/5/6 e 2/11/5) – per gestire la coppia Kai’Sa-Alistar di Upset e IgNar (8/3/9 e 1/4/15). Mowgli inizia da subito le sue invasioni in giungla (su Olaf, 3/10/4), con Trick che tenta di agire in corsia con la sua Qyiana (4/4/14), senza però trovare grandi risorse su cui investire. Nella transizione al midgame, i Vitality sembrano riuscire a crescere, grazie all’Akali di Jiizuke (7/3/5), gestita a fatica dal Sylas di Abbedagge (12/1/10 finale per lui). Come ci si può aspettare però, lo Schalke risulta migliore sui combattimenti di squadra, mai pulitissimi – anche a causa di iniziazioni non propriamente corrette da parte dei Vitality, che forzano fight piuttosto che puntare agli obiettivi -, ma che vedono i tedeschi più uniti, guidati dalla loro corsia inferiore e dal lavoro sporco fatto da Odoamne – con le vespe troppo separate tra loro per poter reagire a dovere. Serve del tempo (33 minuti), ma alla fine lo Schalke riesce a trovare l’allungo per portarsi al match point. 2-0 S04.

Game 3
La serie continua ad essere particolarmente sporca, con nessuna delle due squadre capace di imporsi definitivamente nelle schermaglie nel midgame, molto confuse e prolungate – dopo una fase di corsia che continua ad essere lenta, dato che entrambe le formazioni preferiscono costruire il vantaggio dopo i 10 minuti. I Vitality tirano fuori l’Olaf di Cabochard (9/3/5) per affrontare ancora una volta il Mordekaiser di Odoamne (6/5/7), mentre Akali torna d Abbedagge, con Jiizuke su Corki (rispettivamente 4/3/10 e 3/5/8). Trick trova il suo solito spazio nelle corsie con Qyiana (3/7/7), contro la Sejuani di Mowgli (2/5/12), stavolta ben capace di rispondere, specie in corsia inferiore ad aiutare Attila e Jactroll (Sivir, 4/3/9, ed Alistar, 2/7/9) contro Upset ed IgNar (Kai’Sa, 8/2/4, e Morgana, 2/3/15). Nonostante il lieve vantaggio iniziale, i Vitality non sembrano in grado di premere stabilmente sulle sidelane come loro solito, cercando spesso le schermaglie poco efficaci a cui ho già fatto riferimento. Anche  il combattimento conclusivo, giunto oltre il 38′, sembra inizialmente poco risolutivo: gli alti timer sulla testa dei giocatori tedeschi e il fatto che i superstiti da parte Vitality siano i tre carry permette al team francese di accorciare le distanze e mantener viva la serie. 2-1 VIT.

Game 4
I Vitality provano ad approfittare della strategia Garen-Yuumi in corsia inferiore per Attila e Jactroll (1/4/5 e 3/5/6), con lo Schalke che risponde mettendo nuovamente Kai’Sa in mano ad Upset (12/1/9), stavolta accompagnata dal Rakan di IgNar (2/1/16). Corki e Jayce per Jiizuke e Cabochard (2/6/7 e 4/7/2) mettono i danni dalla distanza per le vespe, con i lockdown dello Skarner di Mowgli (2/9/6) ad aiutare il suo toplaner nel rallentare lo scaling dello Gnar di Odoamne, nuovamente il più sacrificato del suo team (chiuderà 5/5/15). Trick tenta di farsi vedere con il suo Gragas (3/4/19) in corsia inferiore per rallentare lo spike difensivo di Garen, ed in quella centrale per far iniziare lo snowball della Qyiana (9/1/12) di Abbedagge. Ancora una volta i Vitality vanno in vantaggio prima del midgame, ma nella fase centrale tentano di forzare troppi combattimenti poco efficaci, non ottenendo tante risorse a fronte di quelle regalate agli avversari – i quali, trascinati dalla loro capacità di ingaggio con IgNar ed Odoamne, riescono sempre a ribaltare il risultato nonostante l’enorme harrass dalla distanza del trio Jayce-Corki-Yuumi avversario. I tedeschi riescono lentamente (36 minuti di partita) a prendere il vantaggio sul tabellone, portandosi presto ad assediare gli avversari in base fino a punirli definitivamente e ad ottenere la terza vittoria nella serie, andando così ad affrontare i Rogue nello scontro della settimana prossima per la semifinale. 3-1, GG S04.

Advertismentspot_imgspot_img

Articoli consigliati

In arrivo: Jujutsu Kaisen 0

Jujutsu Kaisen 0 – The Movie è un film...

PlayStation: il suo Game Pass conterrà i giochi al day one?

Sony Playstation, dopo aver osservato l’andamento di mercato delle...

Phonopolis: dallo studio di Machinarium un nuovo progetto

Non accenna ad arrestarsi il proliferare di avventure grafiche...

Star Wars: The Old Republic, è ora disponibile la nuova espansione Legacy of the Sith

Era stata rinviata a pochi giorni dall’uscita, inizialmente prevista...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui