Tutto quello che è successo in LCS – Quarti di Finale

0
232

Iniziano i Playoff nel massimo circuito americano di League of Legends, vediamo quali sono le squadre che si scontreranno in semifinale  contro Team Liquid e Cloud9

Team Solo Mid – Clutch Gaming
Game 1
I TSM tentano di partire forte sfruttando la capacità di corsia del Kled di BrokenBlade (0/4/2) e la Sejuani di Spica (0/4/3) ai danni della fragile Karma di Damonte (2/2/9) – swappato top, con Huni messo a scalare mid su Gangplank (2/0/6) contro l’Akali di Bjergsen (3/1/1). Dopo il leggero vantaggio trovato sulle solo lane, i bianconeri cedono il passo ai CG, trascinati da un Gangplank semplicemente troppo dannoso per tutti. I TSM sono colpevoli di tentare eccessivamente dei flank troppo ambiziosi, piuttosto che favorire un ingaggio frontale sfruttando Kled e il Rakan di Smoothie (1/2/3). Con i due tiratori lasciati a farmare, è Cody Sun (su Sivir, 5/0/5) ad avere alla lunga la meglio, grazie alla capacità di teamfight dei suoi: durante l’assedio decisivo sono i suoi rimbalzi del Ricochet a garantire la vittoria ai Clutch. 1-0 CG.

Game 2
Stesso copione della prima partita, con Spica ancora su Sejuani (1/4/2) che aiuta BrokenBlade ad ottenere vantaggio su Kled (1/3/3) con Bjergsen in roaming su Corki (2/3/1). Inizialmente le schermaglie dei CG non sono pulite, ma presto la situazione cambia: gli ingaggi dei TSM continuano a non funzionare – anche perché spesso vanno verso il Tahm Kench di Vulcan (0/3/15), sempre capace di difendere gli alleati – e la squadra giallonera ha semplicemente una maggiore semplicità nei fight con il Rumble di Huni (2/1/12), la Qyiana di Damonte (5/0/8) e la Sivir di Cody Sun (7/0/9), con Lira su Sylas (7/0/9) che si occupa di avviare il combattimento rubando ottime ultimate alla Sejuani avversaria. 2-0 CG.

Game 3
Ancora una volta sono i 6 volte campioni LCS a partire forte, ma stavolta la pressione è in botlane, con uno Zven finalmente all’altezza, molto aggressivo su Xayah insieme al Rakan di Smoothie (rispettivamente 9/1/7 e 1/3/13), contro la coppia Sivir – Nautilus di Cody Sun e Vulcan (2/2/4 e 2/6/3). La composizione dei CG è stavolta molto complicata da eseguire, con Azir per Huni (2/3/3) e Tristana per Damonte (2/2/4), ma questa difficoltà non sembra particolarmente favorire gli avversari, con BrokenBlade su Aatrox e Bjergsen su Akali (4/0/8 e 4/2/5). Anzi, i soliti ingaggi non brillanti dei TSM permettono ai CG di essere in vantaggio sul  tabellone per larghi tratti di partita. Nel momento di maggiore difficoltà dei suoi, Zven guida un bellissimo teamfight dei suoi, ottenendo per sé una Pentakill. Da lì in poi, nonostante la capacità teorica dei carry dei CG di gestire le ondate potenziate dal Barone Nashor, i TSM non sono più gestibili e riescono a portare a casa il loro primo punto della serie. 2-1 TSM.

Game 4
I TSM decidono di cambiare, puntando più massicciamente al late game, mettendo Sivir in mano a Zven (8/2/8), Corki a Bjergsen (5/2/11) e Vladimir a BrokenBlade (3/4/7). I Clutch ne approfittano per accelerare già dalla draft, mettendo Lira su Rek’sai (2/4/14) e Huni a scalare con Rumble (5/4/6) nel matchup favorevole contro l’emomante del toplaner turco. Il jungler dei CG riesce a  far trovare vantaggio alla sua corsia inferiore, con Cody Sun su Kai’Sa e Vulcan su Nautilus (1/6/13). I TSM riescono ad attivarsi nelle fasi di transizioni al midgame, ma ancora una volta Cody Sun si dimostra in forma smagliante, guidando le schermaglie dei suoi (chiudendo 10/0/6). La partita è più lunga delle altre, data la maggior capacità dei bianconeri di rispondere ai gialloneri, grazie allo scaling trovato sui loro carry e alla barriera rappresentata dal Braum di Smoothie (0/4/15), ma presto i danni messi giù da Kai’Sa e Rumble non sono più gestibili. Vittoria ai Clutch, che affronteranno in semifinale i Team Liquid. 3-1, GG CG.

Counter Logic Gaming – OpTic Gaming
Game 1
Il ritmo della partita è molto lento, con Meteos ad impostare bene sulla mappa con Jarvan IV (1/2/2) per favorire tutte le sue corsie, in particolare la Poppy di Dhokla (1/1/2), anche approfittando della priorità naturale trovata in corsia inferiore da Ezreal e Bard per Arrow e  Big (0/3/1 per entrambi, con il support protagonista di alcuni grandi salvataggi nelle fasi centrali) nei primissimi minuti per così chiudere sul Drago. Ad entrambe le squadre va bene farmare per il late game, e ad approfittarne maggiormente  sono di nuovo gli OPT, che chiuderanno la partita  con ben 4  Baroni Nashor ed un Drago Antico -conquistato in seguito anche dai CLG. Le ondate potenziate dal Barone possono poco contro la Sivir di Stixxay (3/1/4) e l’Azir di PowerOfEvil (3/0/2) e la squadra  azzurra approfitta anche di alcuni brutti posizionamenti  del Corki di Crown (1/3/1), sfruttando la capacità di pick di Wiggily su Rek’Sai (4/1/4), fino ad  arrivare ad  un punto in cui i loro teamfight sono semplicemente troppo migliori di quelli avversari. 1-0 CLG.

Game 2
Occhi puntati subito sulla botlane: da una parte Draven e Morgana per Arrow e Big (4/3/3 e 0/6/4), dall’altra Varus e Zyra per Stixxay e Biofrost (3/1/6 e 2/3/8); le due coppie sono da subito molto aggressive, pronte a trade massicci già nei primissimi minuti – che  vedono favorito il duo degli OpTic. Sul resto della mappa, Wiggily con Sejuani (0/1/12) riesce a portare in vantaggio il suo toplaner Ruin su Camille (6/3/5), con l’aiuto di un presentissimo PowerOfEvil ancora su Azir (9/1/8), per bloccare lo scaling dell’Aatrox di Dhokla (1/3/3). Nelle fasi centrali è Biofrost a risultare dominante, capace di alcune ottime giocate sfruttando la Suprema della sua Zyra, così da permettere ad Azir e a Varus di mettere giù i loro altissimi danni prima degli avversari, mentre la coppia Camille-Sejuani si occupa di sorprendere gli avversari isolati, specialmente Crown su Sylas (4/4/4) e Meteos su Trundle (0/4/7). 2-0 CLG.

Game 3
Ancora una volta il focus è sulla corsia inferiore, ma sono i CLG a farla da padroni: la Caitlyn di Stixxay e la Morgana di Biofrost si presentano da subito con l’intenzione di dominare la corsia (chiuderanno 6/1/4 e 2/1/11), riuscendo a limitare moltissimo gli avversari (Xayah per Arrow, 0/3/2, e Karma per Big, 1/5/4), ottenendo la  prima torre in solitaria prima del 14′. Ruin con Poppy (1/0/4) riesce a rallentare il Jayce di Dhokla (1/2/1), così come PowerOfEvil su Syndra (4/3/3) blocca il Corki di Crown (2/2/1), grazie al lavoro svolto dal Sylas di Wiggily (2/1/5) mentre Meteos tenta in tutti i modi di mettere una pezza in corsia inferiore (2/3/3). Nelle fasi centrali gli OPT riescono a interrompere solo parzialmente la dominazione avversaria, trovando ottime chiusure a 5 uomini sui due carry avversari, ma il vantaggio accumulato dai CLG diventa presto troppo significativo per essere recuperato. Facile terza vittoria per il team azzurro, che in semifinale affronterà i Cloud9. 3-0, GG CLG.

Rispondi