Nintendo Switch Lite: presentata la scheda tecnica della nuova mini console Nintendo

0
255

NINTENDO SWITCH LITE: tra scheda tecnica e rumors

Erano ormai due mesi che si vociferava su di una nuova versione della console ibrida di Nintendo, tra rumors vari e aziende che immettevano sul mercato accessori per questa console. L’attesa è stata lunga ma alla fine Nintendo ha davvero annunciato la nuova versione di switch: Nintendo Switch Lite.

La console pensata per videogiocare in mobilità è più piccola della versione top di gamma ma promette le stesse performance e una durata della batteria aumentata del 30%. Sembrerebbe essere arrivato quindi il momento dell’acquisto per tutti coloro che aspettavano un taglio di prezzo.

Ma mi sembra doveroso entrare nel dettaglio delle specifiche tecniche e iniziare a valutare in modo oggettivo se effettivamente questa nuova versione “lite” merita di essere scelta rispetto alla Switch che abbiamo visto fin’ora sul mercato.

Secondo la scheda tecnica presente sul sito ufficiale di Nintendo parrebbe non esserci alcun miglioramento, anzi, le features rimosse sono parecchie: essendo studiata per sostituire il 3DS è una console portatile a tutti gli effetti, non permette quindi di essere connessa alla tv. Primo passo falso. Quì Nintendo butta alle ortiche la caratteristica peculiare della sua console, ovvero proprio il fatto di essere allo stesso tempo fissa e portatile.


I joy-con in questa nuova versione non saranno staccabili dal corpo fisso della console, perdendo dunque anche la possibilità di essere sfruttata in modalità tablet o con giochi che non permettono la modalità handled (Sì, purtroppo ce n’è, basti pensare ad Arms).
Ultime due caratteristiche rimosse, di cui molti giocatori non si renderanno nemmeno conto, sono il rumble HD e la telecamera AR.

Tutte queste particolari funzioni rimosse servirebbero a snellire l’utilizzo della batteria, punto debole della versione classica della console, toccando le 6h di autonomia, non male, ma forse non abbastanza se si pensa che alcuni giochi come Breath of the wild potrebbero ridurre la durata di più del 30% facendola scendere a sole 4 ore, poco di più della versione sopracitata.

Il prezzo al pubblico sarà di 219,99€ un taglio rispetto al prezzo di Nintendo Switch base (che ricordo essere di 329,99€) e 229,99€ per la versione di Pokémon Spada e Pokémon Scudo. Voi la comprerete? Preferite la versione tradizionale?

Rispondi