Anche se l’hype per i videogiochi in streaming è  andato fuori misura e ha portato alcuni settori a pensare che la grande rivoluzione in materia di distribuzione dei giochi stia arrivando, le principali società e personalità del settore hanno optato per la moderazione.

Di recente, Phil Spencer ha affrontato il problema, tenendo conto che il La divisione giochi di Microsoft scommetterà anche su questo tipo di tecnologia con Project xCloud .

Durante un’intervista con GameSpot , Phil Spencer, capo Xbox e vice presidente della divisione giochi di Microsoft, è stato interrogato sulle possibilità di streaming di videogiochi e sulla strada in ciò che potrebbe cambiare il settore. In questo senso, il manager ha affermato che, dal suo punto di vista, lo streaming richiederà un numero considerevole di anni per diventare uno standard del settore: “Penso che siano anni di gioco convenzionale. E intendo alcuni anni. Prendi Netflix come esempio, che ha 14 anni. Penso che a volte lo dimentichiamo perché la tecnologia si muove così velocemente. In questo momento, ha 20 anni, quindi ci sono voluti 2 decenni per arrivare al punto in cui programmi come Game of Thrones e House of Cards sono alcuni dei più grandi spettacoli del pianeta e sono visti principalmente attraverso lo streaming. Penso che i giochi di streaming arriveranno più velocemente che in 14 anni, ma non sarà tra 2 anni un cambiamento tecnologico. Anche se sembra accadere dall’oggi al domani, ma non è così. ”

Successivamente, Phil Spencer dichiarò che, sebbene ci sia ancora tempo per lo streaming di diventare una grande opzione di mercato, gli sforzi della divisione giochi di Microsoft già sono focalizzati su questa tecnologia, in quanto consentirà di portare l’esperienza di gioco a più giocatori in tutto il mondo: “ci vuole tempo perché questi servizi si evolvano. Stiamo costruendo a lungo termine, ma è per questo che la scelta è così critica. Non sto provando per dire loro di vendere le loro console oggi e andare allo streaming, perché l’esperienza non è la stessa di giocare sulla loro console, ma penso in termini di raggiungere tutti, la democratizzazione di giochi e contenuti, ed è importante che non blocchiamo tutto Queste esperienze sono alla base dell’acquisto di un determinato dispositivo. Nel tempo avremo un servizio globale in grado di raggiungere tutti e l’infrastruttura per raggiungere qualsiasi cliente con un servizio Internet coerente e di alta qualità, ma O ci vorrà del tempo. Parliamo di Project xCloud e usiamo parole come “test” non perché non crediamo nella nostra tecnologia, la nostra tecnologia è buona come le altre e il team sta facendo un lavoro davvero straordinario, ma questa è la realtà del tempo e della scelta per i clienti ” .

 

Rispondi