Sopresa sorpresa, il tenente che sembrava un paladino della giustizia, in realtà è un sadico schizzato che si diverte a bruciare vivi i bambini EVVIVAAAA (cit. JeanClaude-Sensualità a corte)
Mentre il cattivone si diverte a maltrattare Tamaki, interviene Shinra che lo atterra.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Come era prevedibile quel singolo colpo non è stato sufficiente a fermare Rekka, il quale passa subito all’offensiva.
Con il suo potere, riesce a far ardere le sue braccia a una temperatura tale da incenerire ogni cosa con cui entri in contatto.
Per sua sfortuna, il tenente non aveva calcolato che il suo avversario è Shinra, un ragazzo appena usciti dall’accademia e senza la minimna esperienza sul campo, peccato che è il protagonista, quindi che succede quando il protagonista adolescente di uno shonen incontra un personaggio con il doppio dei suoi anni, con il triplo della sua forse e con il quadruplo della sua esperienza?
Ovviamente, il giovane protagonista vince senza neanche battere ciglio, supportato dal potere della giustizia (in realtà al posto di “potere della giustizia” potete aggiungere più o meno quello che volete, potere dell’amicizia, potere della determinazioni, potere per difendere i deboli, sceglietene voi uno, tanto ormai sono concetti talmente stereotipati che sembrano dei pacchetti preconfezionati di emozioni che vengono venduti al supermercato)

Poteva mancare la scena fanservice con Tamaki?
CERTO CHE NO!
Quindi quando Rekka lancia le sue fiamme anche se immezzo c’è Shinra l’unica cosa che viene bruciata sono i vestiti della giovane ragazza (sarà una nuova proprietà fisica della combustione?)

Nei suoi discorsi deliranti Rekka, rivela che il suo compito è portare dei candidati per l’Adolla Burst e che lui e i suoi compagni rapiscono bambini molto piccoli per testare se qualcuno di essi è il prescelto dalla fiamma (probabilmente è la sorte toccata al fratellino di Shinra, che come è facilmente prevedibile tornerà più avanti sotto forma di prescelto dai cattivi, portando ad uno scontro fratricida, scontato come poche cose al mondo)
A interrompere il combattimento, arriva il tenente Karim, che grazie al suo ghiaccio immobilizza il compagno.
Perè la storia non si chiude qui, infatti, per non dare al prigioniero la possibilità di spifferare i loro segreti, i sottoposti dell’evangelista eliminano Rekka.
(spero che venga mostrato qualcosa del cambiamento di questo personaggio e del perchè sia diventato cattivo, altrimenti sarebbe solo un personaggio buttato lì a caso senza un minimo di contesto)

Per concludere, dopo i titoli la ending, scopriamo che Arthur se ne è andato?
Tamaki invece si unisce all’ottava (altrimenti come potevano continuare il fanservice gratis?)

CONSIDERAZIONI
Ovviamente si fà per ridere, non ve la prendete, alla fine l’episodio non era male, certo vedere Shinra che tiene testa a Rekka, il quale teoriacamente è un tenente della 1° brigata quindi uno degli uomini più forti della FireForce, un pò fà saltare i nervi.
In più, cosa passa nella testa del mangaka quando crea scene del genere?
Cioè, stai facendo un combattimento molto scenografico e figo tra il protagonista e un pazzo psicopatico, che pochi istanti prima ha ucciso la madre di un bambino davanti ai suoi occhi, sei arrivato al culmine della tensione e tu che fai?

Fermi l’azione per metterci questi spezzoni fanservice e mezzi comici?
Sei laureato in “come spezzare il pathos”?

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
commenta
lascia un like
follow al blog
passa dai social
Grazie per la lettura

Rispondi