Atomic Heart, a che punto siamo?

-

SEGUICI ANCHE SU TWITCH!

Annunciato per la prima volta nel 2018, pur senza nulla di concreto (tolte un paio di immagini estratte dal gameplay), Atomic Heart ha stupito sin da subito pubblico e critica, ritenendolo futuro erede del genere FPS, anche se sono presenti numerosi elementi Survival Horror e meccaniche di crafting. Nel gameplay mostrato dalla neonata software house russa Mundfish appaiono evidenti le similitudini con le ambientazioni e lo stile di combattimento di BioShock e S.T.A.L.K.E.R., con momenti di lotta frenetici e boss in stile DOOM (anche se pare che le munizioni siano davvero contate) e quell’atmosfera che ricorda vagamente la stessa che si respira in FallOut. Brevemente, ci troviamo in un’Unione Sovietica alternativa, ovvero cosa sarebbe accaduto in futuro se L’U.R.S.S. non si fosse mai disgregata. Ed ecco che di conseguenza si hanno robot senzienti, armi futuristiche, esseri geneticamente modificati, tutto “sguazzante” in quel clima psichedelico e surreale di una Russia arretrata, vecchia, involuta, contornata da musichette e suoni anni ’30 volutamente distorti.

Sfortunatamente per noi, dovremmo ancora attendere parecchio per poterlo giocare interamente su PC, XboX e Ps4; o, peggio ancora, potremmo non giocarci mai.

Avete letto bene. Stando ad alcune indiscrezioni pare che gli stessi sviluppatori avessero un canale Telegram chiamato “Gamedev that we deserve” (“Gli sviluppatori che meritiamo“), dove pubblicavano spezzoni, screenshot e ultime info sul progetto. In sintesi  oramai pressati da media e fan, sembrerebbe che il team abbia dovuto ammettere che il gameplay mostrato (e bollato come versione pre-alpha) non fosse altro che un gameplay realizzato per l’occasione -o per essere più precisi, un trailer– e che in realtà non avevano nulla di concreto tra le mani. I motivi sono di varia natura, dalla poca coesione del Team di sviluppo alla carenza di fondi, fino agli orari estenuanti e i licenziamenti improvvisi. Per cui si sono rimessi all’opera solo 6 mesi fa.

Il titolo slitta dunque al 2020, allungando di un altro anno l’attesa, dato che era stato annunciato per la fine del 2019. Sul sito ufficiale della Mundfish si possono però già acquistare i pre-order, senza garanzia di rimborso.

Perchè?

Pare che i progetti ambiziosi di Mundfish (che sul proprio sito personale si presenta come una SH nuova, con grandi progetti e dedita solo alla creazione di giochi AAA) siano stati frenati dalla carenza di fondi, esageratamente spropositati ma necessari per la realizzazione di ciò che gli sviluppatori hanno in mente. Nonostante l’interessamento di alcune grandi case videoludiche ad acquisirne delle quote (come Electronic Arts), nella pratica non è mai avvenuto: tutti hanno bollato il progetto come impossibile, frutto della mente di gente inesperiente, una perdita di tempo e di soldi.

E’ chiaro che i pre-order servano per autofinanziarsi, soprattutto se sono stati pompati dalla imponente campagna marketing che i devs hanno avuto molto a cuore, più dell’effettiva realizzazione del lavoro stesso. Mundfish però sembra voler ringraziare la fiducia che i fan hanno nei loro progetti, e costantemente li tiene aggiornati sui social con foto, note e informazioni; proprio un paio di giorni fa hanno postato la foto di alcuni nuovi uffici, arredati con tutti i nuovi gadget e con il nuovo logo dell’azienda.

Mundfish ha inoltre dichiarato che agirà per vie legali nei confronti di chi ingiustamente sta screditando pubblicamente il progetto, assicurando e garantendo l’autenticità delle proprie azioni e soprattutto che il progetto effettivamente verrà portato a termine.

Sembra anche che abbia annunciato un ritorno allo sviluppo di varie modalità multiplayer, con alcune “classiche” come “cattura la bandiera” e l’immancabile deathmatch, sia singolo che a squadre.

E ancora, sul sito ufficiale è possibile scaricare una demo per testarla sulla nuova RTX 2080 Ti ad altissime prestazioni, mentre sarà rilasciata sempre sul sito una Beta il 31 Dicembre 2019.

Resta solo da vedere cosa ci riserveranno questi mesi a venire, nella speranza che non sia tutto fumo e niente arrosto.

- Advertisement -

Ricordati di passare a trovarci nella nostra community TELEGRAM e sul nostro canale YOUTUBE promosso da Top Games, non perderti nemmeno una notizia e diventa un nostro sostenitore, basta un like e un’iscrizione al CANALE!

Sempre con i nostri lettori!

Ricordati di passare a trovarci nella nostra community TELEGRAM e sul nostro canale YOUTUBE promosso da Top Games, non perderti nemmeno una notizia e diventa un nostro sostenitore, basta un like e un’iscrizione al CANALE!

Sponsored By

Ollo Store - F1

Ultimi post

La Neve nel Cuore: un classico di Natale

La neve nel cuore è uno dei film di Natale che amo di più. E’ nella mia lista: “classici del Natale da guardare nei giorni di festa” esattamente come Mamma ho perso l’aereo, Una poltrona per due o Love Actually. Non è esattamente il classico film buonista o magico che ci si aspetterebbe da una…

Liquido con spin quantistico: dopo 50 anni realtà

Una forma sfuggente di materia chiamata liquido con spin quantistico non è un liquido e non ruota, ma è sicuramente quantistico. Predetto quasi 50 anni fa, i liquidi con spin quantistico hanno a lungo eluso il rilevamento definitivo in laboratorio. Ma ora, un reticolo di atomi ultrafreddi tenuti in posizione con i laser ha mostrato…

Battlefield 2042 preordinabile ad un prezzo scontato su Instant Gaming!

Battlefield 2042, il nuovo capitolo della serie sviluppato da DICE e pubblicato da Electronic Arts, è ora preordinabile su Instant Gaming con il 23% di sconto. La versione in questione è quella per PC, il cui codice è riscattabile tramite la piattaforma Origin, scaricabile e fruibile in modo completamente gratuito. Battlefield 2042 nella sua versione…

Zelda: Breath of the Wild, scoperto un altro segreto sulle scottature solari di Link

Si continuano a scoprire segreti e curiosità su The Legend of Zelda: Breath of the Wild, in questo caso con la meccanica di scottatura al sole di Link.. The Legend of Zelda: Breath of the Wild è un gioco dalla portata immensa e il fatto che, a distanza di quattro anni dalla sua uscita, si…

Destiny 2: armi di Halo disponibili con l’evento del 30° anniversario di Bungie

Destiny 2 festeggia i 30 anni di Bungie con bonus e sorprese come armi ispirate a Halo e altri giochi del team disponibili con l'evento speciale.. Destiny 2 festeggia in queste ore il 30° anniversario di Bungie, offrendo anche la possibilità di ottenere delle speciali armi tratte da Halo, oltre a diverse altre iniziative che…

categorie popolari

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome qui

LE Nostre guideShhhh è un segreto!
Non perderti nemmeno una delle nostre guide!

Dragon Quest 1 NES: Pt.5 Silver Harp e Haukness

Rallegratevi perchè la parte pallosa è finita, ormai l’incubo iniziale che vi costringeva a stare fermi nella zona iniziale e farmare per ora è solo un ricordo.da adesso in poi possiamo andare molto più spediti, non volgio dire che il gioco è sulla via della conclusione ma almeno in lontananza possiamo vedere il traguardo.(Moooooolto in…

Pokemon Verde Foglia: (monoerba) Pt.6 Fucsiapoli

Una volta superato il primo Snorlax, la strada è libera, possiamo proseguire verso sud.Avrete il vostro bel da fare, il percorso è un labirinto circondato da staccionate che conducono inevitabilmente verso una marea di allentori.(Beh sempre un buon modo per fare esperienza, non buttiamo via niente)Dopo il percorso pieno di allenatori, indovinate un po?Un’altro percorso…

Dragon Quest 1 NES: Pt.6 Cantlin

Siamo a buon punto ormai, stiamo andando a salvare l’adorata pricipessa Gwaelin.La povera fanciulla era stata rapita e imprigionata nel covo del drago ma ora è ormai al sicuro.Ci facciamo il tragitto verso il castello con la ragazza in braccio.Una volta arrivati, veniamo accolti dai festeggiamenti e dalla gioia del Re.Colpo di scena, la ragazza…

Pokemon Verde Foglia: (monoerba) Pt7 Isola Cannella

Stavamo per iniziare la pista ciclabile.Visto che partiamo da Fucsiapoli sarà tutto in salita.Questo vuol dire che andremo lenti ma non lenti e basta, lenti come uno Snorlax che cerca di alzarsi dopo il pranzo di Natale.La pista è piena di biker, come sempre cerchiamo di afforntarli tutti per farmare un pò, la battaglia che…